Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_tirana

Prof. Giovanni Tesio: "Primo Levi, sempre qualcosa da dire" in occasione della Giornata della Memoria

Data:

23/01/2018


Prof. Giovanni Tesio:

Lezione del Prof. Giovanni Tesio "Primo Levi, sempre qualcosa da dire" agli studenti della Facoltà di Lingua Italiana dell’Università di Tirana

Il prof. Tesio ha realizzato l’ultima intervista a Primo Levi nel 1987 e trent’anni dopo ha pubblicato il libro “Io che vi parlo. Conversazione con Giovanni Tesio” di Primo Levi che raccoglie tre conversazioni con Levi tra il 12 gennaio e l’8 febbraio, pochi giorni prima della morte dello scrittore avvenuta l’11 aprile del 1987.

Giovanni Tesio, filologo e critico letterario italiano, storico della lingua italiana.

Ha conseguito la laurea in materie letterarie alla facoltà di Magistero dell'Università di Torino con una tesi su alcuni scrittori piemontesi della Nuova Italia come Calandra e Augusto Monti. Assieme a Giacinto Spagnoletti e Franco Brevini, Giovanni Tesio si è distinto, nell'Italia nel corso del secondo Novecento, curando note antologie e numerosi progetti editoriali, nel valorizzare la produzione poetica nei vari idiomi e dialetti della penisola.

Ha curato la pubblicazione di numerosi libri di autori dialettali italiani, da Paolo Bertolani a Franco Loi, da Tolmino Baldassari ad Amedeo Giacomini, da Pierluigi Cappello a Ivan Crico; e di scrittori in lingua piemontese, come Bianca Dorato e Remigio Bertolino. Alcune prefazioni sono state raccolte nel volume Prefatine. Dopo aver insegnato presso l'Università di Bergamo (Facoltà di lingue) attualmente è professore presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università “Amedeo Avogadro” (sede di Vercelli).

La ricerca di Giovanni Tesio, sulla scia degli studi intrapresi da Carlo Dionisotti, si è focalizzata fin dall'inizio sulla geografia e la storia della letteratura italiana. Frutto della collaborazione con gli studiosi Gianni Oliva e Pietro Gibellini, è l'importante "Storia e antologia della letteratura italiana" . Questo rapporto tra scrittura poetica e romanzesca ed il territorio ove è stata elaborata, è stato ulteriormente approfondito, in seguito, grazie alla monografia su Piero Chiara, e la cura di diversi romanzi, come, di Riccardo Bacchelli, (Il diavolo al Pontelungo), di Lucio Mastronardi (La trilogia di Vigevano, A casa tua ridono), di Goffredo Parise (Sillabari) e di Vincenzo Consolo (Il sorriso dell'ignoto marinaio).

Informazioni

Data: Mar 23 Gen 2018

Orario: Dalle 11:30 alle 13:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura e Facolta' di Lingue

Ingresso : Libero


Luogo:

Facoltà di Lingue Straniere dell’Università di Tir

715